Il Centenario (1909-2009)

SAIA

Da oltre un secolo, dapprima come spedizione scientifica di singoli studiosi, poi come Missione stabile ed, infine, nella qualità di Sede ateniese per ricerche e scavi archeologici in Grecia e nelle aree di civiltà ellenica e per la formazione e la specializzazione di giovani studiosi, la Scuola Archeologica Italiana di Atene è il punto di riferimento di tutti gli archeologi e gli storici dell'antichità che dalle Università, dal CNR o dalle Soprintendenze svolgono attività di ricerca in Grecia.
Nata per favorire l'alta formazione dei funzionari delle Soprintendenze archeologiche italiane (ruolo che ha svolto in passato in modo egregio e che continuerà a svolgere in futuro) e come centro di coordinamento delle Missioni italiane in Grecia (e per un certo tempo anche in Oriente) la Scuola ha costituito sin dall'inizio la sintesi tra due funzioni basilari: formazione e ricerca, ospitando anche laureati in architettura che si occupano di restauro, conservazione e studio dei monumenti.
La SAIA, nello spirito della continuità con il suo prestigioso passato, ma attenta anche alle innovazioni che si producono nella cultura europea, è aperta a tutte le discussioni ed i suggerimenti che, a questo proposito, verranno da colleghi o associazioni (come, ma non solo, la Consulta degli Archeologi Classici) ai quali rivolgiamo la preghiera di utilizzare il sito Web come una tribuna di libero confronto di idee.
La SAIA confida, inoltre, avvalendosi della comunicazione Internet di poter tenere aggiornati tutti i colleghi e gli utenti sulle attività che la Scuola svolge e sulle potenzialità di cui dispone al servizio delle Istituzioni culturali italiane.